Posizionato a ridosso della città vecchia di Bari, a difesa dagli attacchi dal mare, il castello Svevo rappresenta uno dei simboli storici più importati della capitale della Puglia. Il maestoso castello è sorto su precedenti insediamenti bizantini e successivamente ha subito diverse fasi edilizie dal XII al XVI secolo. Nel 1131, per ordine di Ruggero il Normanno, fu edificato il nucleo centrale di chiara architettura medioevale a pianta quadrangolare con le 4 torri agli spigoli. Successivamente ristrutturato da Federico II di Svevia fra il 1233 e il 1240.
Leggi Tutto Commenti (0) Visualizzazioni: 1146
0
0
0
s2sdefault

Non c'è emozione che tenga. La Basilica di San Nicola Pellegrino a Trani, si erge altissima tra l'azzurro intenso del mare e le sfumature del cielo pugliese, sembra nascere dalle acque dell'Adriatico, si sviluppa con eleganza verso l'alto, fa brillare le sue forme, realizzate in chiara pietra calcarea, sotto i raggi del sole della sua terra.

Leggi Tutto Commenti (0) Visualizzazioni: 1008
0
0
0
s2sdefault
Leggi Tutto Commenti (0) Visualizzazioni: 881
0
0
0
s2sdefault

La Salina di Margherita di Savoia è antichissima, di essa ne parla anche Plinio il Vecchio. Al tempo dell’antica Roma già veniva raccolto il sale che si formava naturalmente, senza alcun intervento umano. Nelle fasi di alta marea l’acqua del mare entrava nelle zone basse del vecchio lago Salpi e successivamente evaporava, depositando il sale che poi sarebbe stato raccolto. L’antica Salapia fu così chiamata proprio perché si trovava nella zona ove si depositava il sale. Lo sfruttamento a carattere industriale della Salina cominciò molto più tardi, quando furono scavati i canali per far entrare l’acqua dal mare e vennero realizzate le vasche per far evaporare l’acqua e per favorire il deposito del sale. 

Leggi Tutto Commenti (0) Visualizzazioni: 449
0
0
0
s2sdefault