10 riti e usanze Pugliesi nella magica notte di San Giovanni

Tra il 23 e il 24 giugno in Puglia, la notte diventa magica. L'universo popolare di questa regione del sud dell'Italia, vive la Notte di San Giovanni come un momento dell'anno in cui tutto diventa possibile. In questa notte, in questa terra, sogni e desideri si avverano.

L'Estate è iniziata da poco e con l'aiuto di San Giovanni, i riti popolari aprono le porte a una serie di cerimonie benauguranti e pratiche divinatorie.

Ecco 10 riti e usanze pugliesi per questa magica notte:

1. Raccogliere erbe medicamentose, scaccierebbe la mala sorteTali erbe acquisiscono poteri magici perché bagnate dalla miracolosa rugiada di San GiovanniParticolare importanza va dedicata all'erba del Santo, l'Iperico, lo "scacciadiavolo", che rende immuni contro un eventuale destino avverso. La salvia, va invece raccolta per prevenire mal di pancia e problemi di stomaco, la menta contro l'influenza, il rosmarino per la calvizie. Non dimenticate l'Aglio! Un proverbio dice che "Chi non prende l'aglio a San Giovanni rimane povero tutto l'anno" e se non avete la possibilità di raccoglierlo, va anche bene comprarlo il giorno del Santo;

2. L'alba del 24 giugno, renderebbe le gocce di rugiada capaci di facilitare la fecondità delle donne;

3. Rotolarsi nell'erba bagnata dalla magica rugiada di San Giovanni, sarebbe capace di rendere il fisico scattante, vigoroso e bello; 

4. All'alba del 24 giugno, è usanza raccogliere le noci ancora acerbe, per produrre il nocino. Per i contadini pugliesi di un tempo, questa bevanda era il rimedio contro i malanni;

5. Per avere notizie sul proprio futuro sentimentale, ci sarebbe pratica divinatoria che permetterebbe di sapere se si incontrerà a breve l'anima gemella. Sul davanzale di una finestra, per tutta la notte, vanno messi in un piatto degli albumi di uova di galline, possibilmente bianche. La mattina seguente, se la superficie sarà ricoperta da bollicine, vorrà dire che entro poco si troverà un uomo buono, bello e ricco. Se non sarà cambiato nulla, bisognerà aspettare il prossimo 24 giugno;

6. Sempre per le donne nubili, sarebbe possibile conoscere la "rilevanza economica" del proprio matrimonio, e tutto grazie a tre fave: una con la buccia verde, per un matrimonio prosperoso, una senza nasello, per un matrimonio modesto e una senza la buccia per un marito senza soldi. Le tre fave vanno incartate come delle caramelle e vanno riposte sotto il cuscino. La mattina seguente, dopo averci dormito su, bisognerà estrarne. Buona fortuna!

7. San Giovanni avrebbe anche il potere, dopo una preghiera dedicatagli, di far vedere in sogno il volto della propria anima gemella. Alcuni raccontano che se a mezzanotte ci si guarda allo specchio, si può vedere riflesso il volto del proprio amore;

8. La notte di San Giovanni è anche la notte delle streghe. Per tenere lontano queste fastidiose creature si consiglia di mangiare le tipiche lumache cotte nell'aglio. L'odore della pietanza sarebbe odiato dalle megere!

9. Un'altro rimedio che terrebbe lontane le streghette dalla vostra casa, sarebbe quello di porre difronte all'uscio un vasetto con del sale. Le creature dispettose saranno costrette a contare tutti i granelli prima di poter entrare. In questo modo la notte passerà e al mattino, le streghe, saranno costrette a rinunciare alla loro missione;

10. Infine, tutti gli innamorati che vorranno vivere assieme all'insegna della felicità, dovranno tenersi per mano e saltellare da una parte all'altra attorno alle braci di un falò, esprimendo i loro desideri;

In Puglia, in questa notte magica di incantesimi, riti e credenze si sogna sotto la luce delle stelle. E' la notte di San Giovanni, è una notte in cui i desideri si avverano.

Altre curiosità sulla Puglia?

Scoprile sulla nostra pagina Facebook o leggi altri nostri articoli:

- Non c'è emozione che tenga: la Basilica di San Nicola Pellegrino a Trani
Gli Street Market Pugliesi: un'esperienza tra "frenetismo" e vivacità

Il Quartiere delle Ceramiche di Grottaglie: Colori che appagano gli occhi

Un destino alla finestra: il Rito di Santa Monica in Puglia
Colori che appagano gli occhi - Il Quartiere delle Ceramiche di Grottaglie
- Il Monachello: uno spiritello burlone in Puglia
Gravina sotterranea: se i vostri passi percorreranno questo luogo…
La "Saléne": la Riserva Naturale Salina di Margherita di Savoia
Non è vero ma ci credo: l'antico rito dell'affascino in Puglia
Un trullo, una chiesa: la Parrocchia di Sant'Antonio ad Alberobello
Storia romantica a Vieste: Pizzomunno e Cristalda si amarono in Puglia
Il Santuario di San Michele Arcangelo: la Grotta che suggestiona gli animi
100 sfumature di bianco: Puglia, paesaggi, valori e tradizioni;

 

 

 

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
  • Nessun commento trovato
0
0
0
s2sdefault