Fave e cicoria: tempo, pazienza e una coppa di creta

L’identità gastronomica della Puglia è legata al classico piatto di fave e cicoria, regine degli orti nostrani.

 

Ci vogliono tempo, pazienza e una coppa di creta.

 Ingredienti:

- 500gr di fave secche decorticate;

- 200 gr di patate;

- 200 gr di cicoria selvatica;

- olio di oliva;

- sale q.b.;

 

Le fave, secche e decorticate, vanno tenute a bagno per qualche ora, ricoperte interamente di acqua. Il giorno seguente bisogna lavarle sotto acqua corrente e metterle a cuocere in una pentola capiente nella quale vanno versate anche delle patate. Prevedono una cottura di circa due ore a fuoco lento, si devono coprire a filo con dell’acqua e chiudere con un coperchio. Alla bollitura bisogna salare e togliere con un cucchiaio la schiuma formatasi (per diverse volte).

Ancora bollenti, si dispongono in una coppa di creta, le patate vengono schiacciate, e tutto va rimestato energicamente con un cucchiaio di legno. L’acqua si essicca e le fave si spaccano. Durante quest’operazione si arricchisce il tutto con dell’olio di oliva. Una volta ottenuta una consistenza cremosa e ben amalgamata è possibile servire la pietanza accompagnata da cicoria selvatica, semplicemente lessata e condita con un filo d’olio.

Buon appetito!

 

Ecco i nostri video su alcune prelibatezze della tradizione pugliese:
Le fave da battere - In Puglia la tradizione è quotidiano
I fichi son secchi - In Puglia la Tradizione è quotidiano
La passata non è il passato - In Puglia la Tradizione è quotidiano 
Le friselle pugliesi da condire - In Puglia la Tradizione è quotidiano 
Sforniamo le frise - In Puglia la Tradizione è quotidiano 
 
Ti interessano altre prelibatezze pugliesi?
- Il Re indiscusso dello street food pugliese: il panzerotto!
- La ricotta "aschuande": i sapori decisi della Puglia

 

Altre curiosità sulla Puglia?

Scoprile sulla nostra pagina Facebook o leggi altri nostri articoli:

- La leggenda dei Trulli Siamesi: storia di amore e gelosia ad Alberobello
Un trullo, una chiesa: la Parrocchia di Sant'Antonio ad Alberobello
Storia romantica a Vieste: Pizzomunno e Cristalda si amarono in Puglia
Gli Street Market Pugliesi: un'esperienza tra "frenetismo" e vivacità
Un destino alla finestra: il Rito di Santa Monica in Puglia;
Non è vero ma ci credo: l'antico rito dell'affascino in Puglia;
Colori che appagano gli occhi - Il Quartiere delle Ceramiche di Grottaglie
- Il Monachello: uno spiritello burlone in Puglia;
Gravina sotterranea: se i vostri passi percorreranno questo luogo…
La "Saléne": la Riserva Naturale Salina di Margherita di Savoia
Il Santuario di San Michele Arcangelo: la Grotta che suggestiona gli animi
Non è vero ma ci credo: l'antico rito dell'affascino in Puglia;
100 sfumature di bianco: Puglia, paesaggi, valori e tradizioni;

 

 

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
  • Nessun commento trovato
0
0
0
s2sdefault