La ricotta "aschuande": i sapori decisi della Puglia

La chiamano ricotta forte o ricotta piccante, anche se l'idea che il suo sapore rilascia è meglio resa dalle varie cadenze dialettali pugliesi: ricotta 'scante, scanta, arcuante, ashande, aschuande che sia. Il nome comunque sembrerebbe derivare dal latino e sarebbe legato alla parola brucio, per il suo gusto tendenzialmente piccante.

 

Si tratta di un prodotto caseario cremoso e spalmabile presente sulla tavola dei pugliesi da tempi immemori, una chicca culinaria molto particolare che viene consumata a piccole dosi, data l'intensità del suo sapore.

Viene prodotta con latte di vacca, lavorata e reimpastata continuamente, matura dentro orci di terracotta per alcune settimane, è grazie a questo processo assume il caratteristico sapore piccante dovuto alla proteolisi e alla lipolisi spinta.

 

Come si fa

Si scalda il siero di latte di vacca a 70 gradi e successivamente si aggiunge un 10% di latte. Il tutto viene portato ad una temperatura di 95 gradi e a questo punto, affiora in superficie la tradizionale ricotta fresca pugliese che deve essere trasferita nelle comuni fiscelle bucherellate per qualche ora, per potersi spurgare.

La ricotta fresca viene poi trasferita in un contenitore di terracotta e lasciata riposare per tre giorni, trascorsi i quali si procede con l'eliminazione del liquido che rilascia e con il reimpasto.

Il procedimento dei tre giorni va ripetuto finché il composto non raggiunge la giusta densità presentandosi cremoso. La maturazione della ricotta richiede ancora 30 giorni di riposo in un ambiente umido, trascorsi i quali, viene salata e fatta stagionare altri tre, quattro mesi nelle stesse condizioni, a seconda della piccantezza che si vuole raggiungere.

 

In Puglia, questa prelibatezza, viene spalmata su del pane abbrustolito arricchito con delle alici sott'olio o dei pomodorini, viene usata come ripieno per i panzerotti, spalmata su delle frittelle oppure, miscelata in piccole dosi con del sugo di pomodoro usato poi per condire le classiche orecchiette.

Buon appetito!

 

Ecco i nostri video su alcune prelibatezze della tradizione pugliese:
Le fave da battere - In Puglia la tradizione è quotidiano
I fichi son secchi - In Puglia la Tradizione è quotidiano
La passata non è il passato - In Puglia la Tradizione è quotidiano 
Le friselle pugliesi da condire - In Puglia la Tradizione è quotidiano 
Sforniamo le frise - In Puglia la Tradizione è quotidiano 
 
Ti interessano altre prelibatezze pugliesi?
Fave e cicoria: tempo, pazienza e una coppa di creta
- Il Re indiscusso dello street food pugliese: il panzerotto!
 

 

Altre curiosità sulla Puglia?

Scoprile sulla nostra pagina Facebook o leggi altri nostri articoli:

- La leggenda dei Trulli Siamesi: storia di amore e gelosia ad Alberobello
Un trullo, una chiesa: la Parrocchia di Sant'Antonio ad Alberobello
Storia romantica a Vieste: Pizzomunno e Cristalda si amarono in Puglia
Gli Street Market Pugliesi: un'esperienza tra "frenetismo" e vivacità
Un destino alla finestra: il Rito di Santa Monica in Puglia;
Colori che appagano gli occhi - Il Quartiere delle Ceramiche di Grottaglie
- Il Monachello: uno spiritello burlone in Puglia;
Gravina sotterranea: se i vostri passi percorreranno questo luogo…
La "Saléne": la Riserva Naturale Salina di Margherita di Savoia
Il Santuario di San Michele Arcangelo: la Grotta che suggestiona gli animi
Non è vero ma ci credo: l'antico rito dell'affascino in Puglia;
100 sfumature di bianco: Puglia, paesaggi, valori e tradizioni;

 

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0

Persone in questa conversazione

  • Ospite - Janelassus

    In Italia la ricotta è usata come la panna: salata con il burro o dolce, calda o fredda, la ricotta si accompagna a tutto! Le ricette di ricotta sono numerose e questo formaggio a pasta molle si sposa bene con molte preparazioni dall'aperitivo al dessert. Leggera e facile da cucinare, può essere utilizzata anche per fare salse e accompagnare il vostro piatto principale, quiche vegetariane con patate o pasticcini come l'uvetta e la torta di mele. In una verrina accompagnata da salmone, prosciutto o come torta aperitivo, la ricotta porterà freschezza ai vostri aperitivi gourmet. Può essere utilizzato anche nella realizzazione di antipasti con piccole verdure ripiene, ad esempio. Questo formaggio bianco può anche essere abbinato ai vostri piatti per addolcire un sugo di pomodoro con olio d'oliva, in cannelloni con erbe aromatiche e spinaci o con zucchine. Ci sono diversi siti di confronto e ricette come https://www.mi-maleta.com per saperne di più su come cucinare la ricotta. Infine, per il dessert, la ricotta è un formaggio ideale per fare una cheesecake e restituire sapore sia che si tratti di limone, mandorla o cioccolato.
    La ricotta può essere utilizzata in molti altri tipi di ricette con diversi prodotti come nella casseruola all'uovo con prosciutto, nella frittella di salmone affumicato o nella frittella alla menta.

0
0
0
s2sdefault